Home Studio: I Microfoni Essenziali

Mi capita spesso di dover consigliare microfoni, sopratutto nel campo dell’home recording.

Così ho deciso di fare una guida veloce creando un setup con i modelli essenziali, dando due opzioni per ogni utilizzo.

Batteria e strumenti acustici

La batteria è un ensemble di più componenti che quindi risente parecchio della microfonazione ambientale. Il mio consiglio è di investire in 2 microfoni a condensatore per riprendere bene gli ambienti o gli overhead: la prima opzione è il modello Samson c02 (115euro circa, la coppia) che, nonostante il prezzo ridotto, permettono di ottenere delle ottime riprese senza compromettere la qualità. Seconda opzione è la coppia di Rode NT5 (300euro circa), il prezzo sale, ma in questo caso siamo di fronte a dei “must have”! Questi microfoni in configurazione stereo o utilizzati singolarmente sono fantastici anche per strumenti come la chitarra acustica.

Per completare il set batteria consiglio un microfono per cassa: il primo non ha bisogno di presentazioni è l’ “evergreen” AKG D112 (110euro circa), ottimo anche su amplificatori per basso e percussioni. Il secondo è Beyerdynamic M88TG (280euro circa), meno conosciuto ma largamente diffuso negli studi grazie alla sua estrema versatilità: usato spesso sulla cassa o sui fusti ma ottimo anche su amplificatori per basso e chitarra, oltre che percussioni e voce. Insomma un altro “must have”.

 

Amplificatori e strumenti vari

Non è più così frequente registrare chitarre tramite gli amplificatori, sopratutto nell’home recording; resta il fatto che è sempre opportuno avere un microfono dinamico nel proprio set. Per questo consiglio shure SM57 (100euro circa), ormai un’icona! Versatile e indistruttibile oltre che economico; insuperabile su amplificatori, percussioni, rullante e strumenti a fiato. Mi sento di consigliare come alternativa shure SM7B (400euro circa), il costo è molto più alto; di contro però questo microfono è versatile e vi consente inoltre di risparmiare l’acquisto di un condensatore per voce. Viene infatti utilizzato anche in studio per le riprese vocali perchè ha una buona risposta in frequenza e un’ ottima resistenza ad SPL elevati (in altre parole ci potete “gridare” dentro senza che il microfono vada in saturazione).

 

Voce

Richiede un microfono con ampio range in frequenza e dinamica. Per questo la scelta più opportuna è un condensatore a diaframma largo. Il primo che consiglio è Rode NT-1a (180euro circa), solitamente venduto con il suo pop-filter è un microfono economico ma con una buona risposta in frequenza; ottimo per l’utilizzo con schede audio per home recording.

Il secondo è meno conosciuto: si tratta di Warm Audio WA47jr (320euro circa). Questo microfono monta una “replica” della famosa capsula K-47 di Neumann, montata su microfoni storici come appunto l’U47fet. E’ un’emulazione economica ma molto valida non solo dal punto di vista di risposta in frequenza ma sopratutto a livello timbrico. Ottimo anche su strumenti acustici.

 

Per completare il vostro set consiglio una D.I., utile sia in fase di registrazione che sul palco. Indicata per strumenti quali chitarre acustiche, tastiere e synth. L’offerta è davvero vasta ma se volete andare sul sicuro optate per una BSS ar-133 (89euro circa), sopratutto perchè in questi ultimi anni il prezzo è sceso drasticamente rispetto al passato.

 

Buon divertimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Crea Account / Login

  • Crea Account

    I tuoi dati personali verranno utilizzati per supportare la tua esperienza su questo sito web, per gestire l'accesso al tuo account e per altri scopi descritti nella nostra privacy policy.

  • Login